Home Approccio Italo Albanese Educazione imprenditoriale, alimentare e finanziaria in memoria di Michele e Pietro Ferrero.

Educazione imprenditoriale, alimentare e finanziaria in memoria di Michele e Pietro Ferrero.

0

Di Alessandro Zorgniotti

Ai due grandi Industriali albesi, padre e figlio, l’Albania dedicherà una serie di luoghi pubblici di interesse turistico e agroambientale nella prospettiva di localizzare sviluppi di ordine imprenditoriale e quindi economico e sociale. Scenari dei quali si parlerà a Fossano, nella Sede centrale della Banca Cassa di Risparmio CRF Spa, in occasione della conferenza internazionale dal titolo “Nuove Vie di Sviluppo – Educazione finanziaria e alimentare per la cooperazione tra Piemonte e Balcani” che sarà ospitato dal Presidente Beppe Ghisolfi e da questi coordinato, assieme all’inviato cuneese in Albania Alessandro Zorgniotti, nella sala d’onore al primo piano dell’Istituto di credito in via Roma 122.

Come spiega lo stesso Presidente Ghisolfi, il convegno costituisce il coronamento di un percorso laborioso e positivo avviato oramai esattamente tre anni or sono con il primo evento pubblico che ebbe come relatore l’allora Ambasciatore albanese in Italia Neritan Ceka. Nel corso dei successivi 36 mesi, la crescente intensificazione dei rapporti binazionali ha permesso primi patti di amicizia tra la città italiana di Fossano da una parte – tra le capitali assolute del risparmio e dell’agroindustria in Italia – e le città albanesi di Lezha e di Permet dall’altra. Patti che ora si stringono anche con la Capitale Tirana.

Educazione finanziaria e alimentare sono due aspetti complementari che formano la coscienza sia del cittadino consumatore sia di coloro che intendano avviare un cammino imprenditoriale nel settore agroalimentare, dominato da una moltitudine di piccole e piccolissime imprese dialoganti con alcuni colossi radicati in Italia e nel mondo.

La scelta di intitolare rilevanti luoghi pubblici ai compianti Michele e Pietro Ferrero, spiegano gli organizzatori e gli sponsor della conferenza fossanese, deriva dalla consapevolezza del ruolo svolto dalla grande industria dolciaria albese della famiglia, ideatrice della planetaria Nutella, nello sviluppo di modelli di consumo etico e sostenibile non solo in Italia ma anche nei Paesi in via di sviluppo e nelle economie emergenti.

Un sondaggio informale realizzato dall’inviato Zorgniotti, e alla base del progetto di conferenza e di cooperazione, ha messo in evidenza come in Albania e nei Paesi confinanti dei Balcani del Sud, Kosovo e Macedonia, la pressoché totalità delle famiglie, nelle aree urbanizzate e non solo, abbia inserito la Nutella o almeno uno snack Ferrero tra le proprie abitudini e consuetudini, mentre in Croazia e in Serbia sono sorte addirittura delle Halzenut Farms, vere e proprie imprese sociali coerenti con la filosofia Ferrero.

Nella medesima ottica ci si vuole muovere ora anche in Albania, in ragione della rilevante disponibilità e salubrità di materia prima agricola, corilicola a Nord per le nocciole e ortofrutticola a Sud per i piccoli frutti – e Lezha e Permet ne sono i rispettivi simboli geografici – con un riferimento centrale a Tirana come “kreu qyteti” ossia capitale dello Stato delle Aquile.

Le proposte di intitolazione e omaggio a Michele e Pietro Ferrero prevedono la denominazione, a Lezha, di una importante via in prossimità della grande Cattedrale Cristiana, punto di riferimento di decine di migliaia di turisti religiosi ogni fine settimana, e, in Tirana, di una terrazza panoramica intorno a un grande obelisco collinare che, da simbolo di autarchia del passato regime, assurge a emblema di apertura economica internazionale con una visione onnicomprensiva su Tirana e gran parte dell’Albania.

La conferenza in Banca CRF vedrà l’intervento dei seguenti relatori, coordinati da Ghisolfi e Zorgniotti: Davide Sordella, Sindaco di Fossano; Genci Kojdheli, Direttore Progetti strategici Comune di Tirana; Petrit Marku, Assessore Progetti europei Comune di Lezha; Andrea Olivero, Senatore Vice Ministro Agricoltura; Mauro Maria Marino, Senatore Presidente Commissione Finanze; Alberto Rizzo, Avvocato Vice Presidente Credito cooperativo di Cherasco; Pierantonio Invernizzi, Presidente Confapi Cuneo; Giuseppe Rossetto, Presidente vicario Unionalimentari; Tino Cornaglia, Presidente Banca d’Alba; Luigi Barbero, Presidente Ente Turismo Alba Bra; Danilo Rinaudo, Vice Presidente Conitours; Livio Costamagna, past president Confapi e V2 Home; Amilcare Merlo, delegato Confindustria e Presidente Merlo Group. Prevista la lettura di messaggi di saluto dall’Ambasciatore italiano in Albania SE Alberto Cutillo, dai Dirigenti di CNA Cuneo Carlo Borsalino e Patrizia Dalmasso e dai Vertici di PMI Albania Selim Bregu e Paolo Capellino.

L’inizio dei lavori è previsto per le ore 10, con conclusione alle 12,30.

Nel corso del successivo momento di gala, alle autorità presenti verrà presentato e proposto in degustazione un campionario di prodotti del nuovo marchio “BuonPerMé”, in omaggio a Permet, ideato dall’inviato Zorgniotti con l’amichevole patrocinio di CRF, Confapi e Cna.

Share:
Reklama juaj