Home Approccio Italo Albanese I 100 giorni di non-governo di Rama. Di Blendi fevziu

I 100 giorni di non-governo di Rama. Di Blendi fevziu

0

Come governa Rama? Questa domanda che ho ricevuto qualche giorno fa da un importante uomo d’affari kosovaro mi ha fatto riflettere un po’.

Rama non governa affatto!

Quando dico “non governa”, non voglio dire che Rama e il suo governo non stanno andando al lavoro; o che non fanno il lavoro burocratico di qualsiasi governo. Quello che voglio dire è che Rama è caduto nella trappola del non-governo, della stagnazione e del caos, più di ogni primo ministro prima di lui.

La storia politica albanese ci ha mostrato che i secondi mandati governativi sono più difficili dei primi. Fatos Nano è rimasto solo 2 anni e 10 giorni primo ministro dopo essere stato rieletto nel marzo 1991. Aleksander Meksi meno di 7 mesi dopo essere stato rieletto nel 1996. Ilir Meta non ha superato i 5 mesi nel 2002, quando si è dimesso e ha consegnato il testimone a Pandeli Majko. L’unico che è riuscito a completare il suo secondo mandato è stato Sali Berisha nel 2009. Ma anche il suo secondo mandato è stato peggiore del primo. Anche lui è caduto nella routine e ha rallentato nei secondi quattro anni. Anche Rama ha iniziato con questo piede. E il contesto in cui opera è diverso dai suoi predecessori.

Durante i primi 100 giorni, la notizia di Saimir Tahiri e di Habilaj, la cannabis, le intercettazioni telefoniche e la criminalità hanno dominato le notizie.

La maggior parte dei ministri sono fuori gioco, e molti di loro sono sconosciuti al pubblico.

Ma Rama sembra essere imperturbabile. Le statistiche televisive ci dicono che ha trascorso centinaia di ore in TV, ma se chiedete a qualcuno cosa ricorda di tutte queste ore in TV del Primo Ministro, l’unica risposta è: niente! Chiunque legge questo può rispondere per sé stesso.

Se c’è qualcosa che simboleggia il fallimento dei primi 100 giorni di Rama, è la partenza della società turistica più conosciuta in tutto il mondo, Starwood, ora parte di Marriott International, che chiuderà lo Sheraton Tirana.

Solo qualche tempo fa Rama aveva considerato il turismo come una sfida e aveva ragione. Ha facilitato il regime fiscale per gli hotel 5 stelle gestiti da catene internazionali, ma ha finito per perdere il loro unico rappresentante effettivo a Tirana, lo Sheraton.

Un altro problema all’orizzonte sarà l’integrazione nell’UE. Due giorni fa Rama ha dichiarato che l’apertura dei negoziati di adesione all’UE non avverrà. Durante il periodo 2005-2010, l’Albania aveva ricevuto una proposta di diventare candidato a membro dell’UE e aveva firmato un accordo di liberalizzazione dei visti con la zona Schengen, ed è diventata un membro della NATO. Durante il periodo di Rama, il Paese è diventato un candidato vero e proprio, ma niente di più.

Il suo governo non ha ancora iniziato, ma i primi 100 giorni hanno dato il peggior esempio di come governare un Paese. Quindi, si può dire: Rama non governa, o lui non è ancora partito!/exit.al

Share:
Reklama juaj