Home Approccio Italo Albanese Iscrittevi al Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito per conservare patrimonio essenzialmente immateriale...

Iscrittevi al Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito per conservare patrimonio essenzialmente immateriale di Pannella

Caro lettore di Perqasje.com,

siamo tutti molto soddisfatti del raggiungimento dell’obiettivo dei 3.000 iscritti al Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito fissato, pena la sua chiusura, dal 40° Congresso tenuto nel Carcere di Rebibbia e, per non vanificare questo successo, ti invitiamo a sostenere subito la campagna per il raggiungimento di almeno 3.000 iscritti anche nel 2018, per salvare e far vivere, con il Partito Radicale, anche Nessuno tocchi Caino che negli ultimi due anni a questo obiettivo ha dato priorità assoluta, dedicando tutte le sue risorse, umane, di tempo e anche finanziarie.

Marco Pannella se né andato a maggio del 2016, lasciandoci in dote un patrimonio inestimabile, come possono essere quelli che vengono chiamati e protetti come “patrimonio dell’umanità”: una città, un paesaggio, un’opera d’arte che non vogliamo siano perduti o distrutti come è accaduto in passato e continua ad accadere per le cose più belle del nostro mondo, della nostra terra.

Quello che ci ha lasciato Marco è un patrimonio essenzialmente immateriale, che consiste nel suo modo di pensare, di sentire e di agire con cui, per oltre mezzo secolo, lui è riuscito a scoprire e a dar corpo a idee, lotte e riforme, nel nostro Paese e non solo, e anche nel modo in cui le ha organizzate e che ha voluto chiamare Partito Radicale.

L’alterità del Partito Radicale e anche di Nessuno tocchi Caino, che vive nella regola senza eccezioni per cui si può iscrivere chiunque e nei connotati essenziali del nostro essere nonviolenti, transnazionali e transpartitici, è questo il patrimonio che vogliamo salvare, affermare e preservare.

Per noi, il dono più bello che Marco ci ha lasciato è racchiuso in “Spes contra Spem”, il motto di San Paolo sull’essere speranza contro ogni speranza, che ha ispirato, guidato e nutrito noi tutti in questi ultimi due anni di azione politica, a partire dai condannati all’ergastolo che hanno animato i “Laboratori Spes contra Spem” costituiti nelle carceri di Opera, Parma, Voghera, Rebibbia e Secondigliano e che, negata loro per legge la speranza con un “fine pena mai”, hanno deciso di incarnarla, di essere fonte di un processo attivo di cambiamento. È anche per questo che abbiamo deciso, nel VII Congresso di Nessuno tocchi Caino, che si è svolto nel carcere di Opera lo scorso 16 dicembre, di eleggere nel nuovo Consiglio direttivo gli ergastolani di Opera protagonisti del docu-film “Spes contra Spem – Liberi dentro” di Ambrogio Crespi: Vito Baglio, Roberto Cannavò, Giuseppe Ferlito, Rocco Ferrara, Orazio Paolello, Gaetano Puzzangaro e Alfredo Sole.

Su questo, sia la mozione del Congresso di Rebibbia del Partito Radicale del settembre 2016 sia la mozione del Congresso di Opera di Nessuno tocchi Caino del dicembre 2017ci impegnano a prendere iniziative in Italia, in Europa e all’ONU, con ricorsi anche alle più alte giurisdizioni come quelli già incardinati al Comitato Diritti Umani e al Comitato contro la Tortura delle Nazioni Unite e alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, volte a superare la “pena di morte mascherata”, come l’ha definita Papa Francesco, che vige ancora in Italia per via di norme e regimi speciali penitenziari quali l’ergastolo ostativo, il 41-bis e l’isolamento diurno, che sono in aperto contrasto con la dignità umana e il “diritto alla speranza” che appartiene a ogni essere umano.

Come pure continuiamo a essere impegnati nell’azione nonviolenta – condotta nell’ultimo anno in particolare da Rita Bernardini insieme a decine di migliaia di detenuti – volta all’approvazione definitiva da parte del Consiglio dei Ministri della Riforma dell’Ordinamento Penitenziario, una riforma sempre più necessaria e urgente nelle condizioni in cui versano le carceri del nostro Paese, a partire dalla salute dei detenuti, il lavoro, l’affettività e le misure alternative alla detenzione e senza la quale il carcere rischia di rimanere quello che è, un tempo di pena senza fine e senza senso, un luogo di morte per pena e di pena fino alla morte.

Quello che ci attende è anche un anno di grande impegno per rafforzare in sede ONU la Risoluzione per la Moratoria Universale delle esecuzioni capitali di nuovo al voto a dicembre e per contenere la pena di morte in tempo di guerra al terrorismo a partire dall’Egitto, la Tunisia e la Somalia, forti della convinzione che, come diceva Leonardo Sciascia, la mafia, come il terrorismo, non la si combatte con la terribilità della pena ma con il Diritto!

Anche per il 2018, “Spes contra Spem”, essere speranza piuttosto che avere speranza,significa essere iscritti a Nessuno tocchi Caino e al Partito Radicale, per salvare le nostre ragioni e le nostre speranze, la nostra visione delle cose e la nostra azione per mutarle.

Contiamo ancora su di voi!

Un caro saluto,

Image
Image

ISCRIZIONE A NESSUNO TOCCHI CAINO (almeno 100 euro) E/O AL PARTITO RADICALE (almeno 200 euro)

· Bollettino postale: intestato a Nessuno tocchi Caino, C/C n. 95530002

· Bollettino postale: intestato a Partito Radicale, C/C n. 44855005

· Bonifico bancario: intestato a Nessuno tocchi Caino, IBAN IT22L0832703221000000003012

· Bonifico bancario: intestato a Partito Radicale, IBAN IT56E0832703221000000002381

· Carta di credito: attraverso il sito www.partitoradicale.org oppure telefonando allo 06/68803848

N. B. I contributi a Nessuno tocchi Caino sono deducibili dalle tasse in base al D.P.R. 917/86

5×1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO

firma nel riquadro “Sostegno alle organizzazioni non lucrative, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10 c. 1, lett d, del D. Lgs. N. 460 del 1997 e delle fondazioni nazionali di carattere culturale”

e riporta il codice fiscale di Nessuno tocchi Caino 96267720587

Tel 06/68803848 – fax 06/68979211 – email: e.zamparutti@gmail.com

Share: