Home Approccio Italo Albanese Il brindisi con l’acqua innova la frutta da bere Intesa FruttinNova

Il brindisi con l’acqua innova la frutta da bere Intesa FruttinNova

0

Il brindisi con l’acqua innova la frutta da bere Intesa FruttinNova – Acque minerali d’Italia pone le basi di un polo che valorizza il lavoro dei produttori agricoli inserendolo stabilmente nell’ottica agroindustriale

Il brindisi con l’acqua innova la frutta da bere e fa festeggiare i produttori agricoli inserendoli pienamente, anche dal punto di vista economico, nella prospettiva agroindustriale.

Sono molti i fattori che inducono a brindare alla firma della raggiunta intesa strategica tra i vertici rispettivamente di Fruttinnova, la società che sta realizzando un’azienda di trasformazione frutticola con sede a Savigliano nel Cuneese, e di AMI – Acque Minerali d’Italia Spa leader nel settore beverage con 8 siti produttivi – 4 al Nord, 2 in Centro-Italia e 2 al Sud – 25 linee di imbottigliamento e 26 fonti sul territorio nazionale da cui sgorgano Norda, Sangemini, Fabia e Gaudianello.

L’accordo consolida le partnership già esistenti tra AGM Project Consulting, la società ideatrice del piano industriale di Fruttinnova e fondata da Claudio Aruta, e la stessa AMI, dove al rapporto commerciale per la vendita del semilavorato si abbina una collaborazione diretta a produrre, imbottigliare e commercializzare i prodotti al dettaglio – succhi di frutta e altre tipologie finali – che costituiscono l’oggetto sociale di Fruttinnova.

L’inizio della produzione è previsto entro la fine dell’anno e partirà dunque dalla linea dei semilavorati (purea e succhi).

Il piano industriale iniziale comprendeva anche il capitolo del “retail” ma si è optato per una gestione prudente e saggia di questa start up destinata a inserire la produzione frutticola in una stabile strategia industriale.

“Abbiamo quindi pensato, in ossequio a un principio di gradualità finalizzato a far decollare il progetto da qui alla fine del 2018 – afferma l’Amministratore delegato di Fruttinnova Marco Buttieri – di compiere un passo alla volta e di dare la precedenza al semilavorato da cui partirà tutto lo sviluppo aziendale. L’accordo con AMI integra, in questo senso, il piano industriale di FruttinNova e realizza una collaborazione che riguarderà anche il marketing”.

AMI è il terzo gruppo italiano per quantitativi sul mercato delle acque minerali e ha in corso importanti accordi con affermati brand dell’industria di marca, il che ne fa una realtà esportatrice in diversi Paesi nel mondo.

La scorsa settimana l’Amministratore delegato di AMI, Lorenzo Falconi, ed il suo staff commerciale sono stati in missione e visita a Savigliano.

“L’accordo raggiunto con AMI – precisa ancora Buttieri – consente a Fruttinnova di contare su un partner industriale e commerciale di altissimo livello che ci introduce nel mondo del retail passando dalla porta principale”.

“Si crea un dialogo alla pari tra i settori che formano la filiera della produzione e della trasformazione della frutta – afferma l’avvocato Alberto Rizzo, specializzato in diritto bancario che ha seguito e assistito le fasi del progetto – e questo permetterà benefici economici importanti anche per quei soggetti economici che erano a torto considerati marginali. Siamo di fronte a un’intelligente operazione di sistema che veramente “innova” i rapporti fra primario, secondario e terziario e dove i produttori agricoli sono protagonisti dotati di identica dignità nella interazione con i successivi passaggi”.

Per le prospettive previste, il progetto si propone come modello e buona prassi di industrializzazione delle vaste aree a vocazione agricola e colturale delle economie emergenti in Europa, in primis Albania e Balcani sempre più interessati ai piani di ammodernamento organizzativo e tecnologico provenienti dal Piemonte

Share:
Reklama juaj