Home Approccio Italo Albanese Al Romanisio di Fossano il turismo diventa una parola al femminile

Al Romanisio di Fossano il turismo diventa una parola al femminile

1
0
SHARE

L’hotel della provincia di Cuneo, gestito da tre imprenditrici, ha ospitato in più occasioni delegazioni dall’Albania.

Turismo: una parola al maschile che, a Fossano – bella città al centro della provincia di Cuneo – è tradotta al femminile. Come femminile è la gestione dell’hotel Romanisio, un’accogliente struttura turistica che sorge fra un’importante area verde e sportiva e il grande complesso industriale dolciario di Balocco Panettoni. Vicino a questo albergo si sviluppa una zona residenziale che, attraverso dieci minuti a piedi, accompagna i visitatori verso il Centro storico fossanese.

Quindi si tratta di un hotel inserito pienamento nel contesto della città, che permette di vivere la città ma che al tempo stesso consente di soggiornare in un ambiente di tranquillità e in un’atmosfera “en plein air”. Tanto che alla reception accolti dalla gentilezza e dal sorriso delle tre proprietarie dell’hotel – Francesca, Simona e Patrizia, legate fra di loro da parentela e soprattutto da grande amicizia – l’altra piacevole curiosità in cui ci si imbatte è rappresentata da alcune belle biciclette elettriche. Bici che possono essere prese in affitto dagli ospiti dell’hotel per escursioni sia nel centro storico di Fossano, sia nel grande parco attraversato dai fiumi Gesso e Stura.

L’hotel conta 45 camere – 15 comfort e 30 standard – ma anche queste ultime molto comode e funzionali – con tutti i servizi per la famiglia e connessioni internet assolutamente veloci e propone ai suoi ospiti, ogni mattina, una golosa colazione, mentre il servizio bar è attivo da mattina a sera e nello stesso complesso edilizio è possibile mangiare un pranzo o una cena, di lavoro o di famiglia, nel vicino e collegato ristorante.

L’hotel ha ospitato in più occasioni delle delegazioni provenienti dall’Albania, in particolare dalla Città di Lezha che – in ragione anche della rilevante presenta di una Comunità albanese a Fossano perfettamente inserita nella società e nel lavoro – si appresta a dare vita a un patto di amicizia con l’Amministrazione comunale fossanese. In questo senso, un primo “gemellaggio” si è già realizzato sul lavoro, dal momento che il Romanisio si avvale della collaborazione di un ottimo personale albanese, anche questo femminile, per la pulizia della struttura e delle camere.

In definitiva, dopo avere dato ospitalità nell’ultimo periodo, al corrispondente giornalistico dall’Albania Artur Nura, a Fossano per la seconda volta consecutiva, l’hotel Romanisio, con gentilizza e professionalità, si conferma punto di riferimento per un turismo anche internazionale e sede per l’accoglienza dei delegati esteri dei patti di amicizia con Fossano, oltre che per il piacere di una gita in famiglia in un territorio ricco di storia, di buona tavola e di ambiente nella stagione estiva appena iniziata.

 

Share: