Home Approccio Italo Albanese Da Cuneo a Tirana, V2 apre la festa italiana con un click.

Da Cuneo a Tirana, V2 apre la festa italiana con un click.

0

In Albania la filiale dieci e lode che dal primo giugno porta nella terra delle Aquile la domotica italiana. Il Presidente Livio Costamagna taglierà il nastro assieme alle autorità italiane e albanesi.

L’eccellenza italiana della tecnologia per la casa pronta a entrare in un click nelle case e nelle aziende degli albanesi promuovendo automazione, sostenibilità ambientale e sicurezza. L’iniziativa del Presidente Antonio Livio Costamagna, fondatore e leader del Gruppo con sede a Racconigi, in Piemonte, rende omaggio alla festa della Repubblica Italiana festeggiando, proprio nella vigilia del primo di giugno, fra due settimane, l’eccellenza Made in Italy. V2 si appresta infatti a collocare la sua decima bandiera sui mercati internazionali strategici, scegliendo proprio l’Albania per centrare questo numero da lode.

Nella terra delle Aquile, affidata alla gestione di Albert Jaku, cittadino albanese con una lunga esperienza di lavoro in Italia come collaboratore del Presidente Costamagna, la filiale – autentica vetrina delle tecnologie concepite nel quartier generale di Racconigi – sorge lungo l’autostrada Tirana – Durazzo, alle porte della capitale albanese e sulla strada per l’aeroporto internazionale Madre Teresa di Calcutta. V2 si propone come vero e proprio “integratore tecnologico” della casa, e ora con il click dei suoi dispositivi accende e mette in funzione le ali di un mercato in rapida ascesa.

“Abbiamo scelto l’Albania con la stessa filosofia alla base delle decisioni di localizzazione che ci hanno portato a essere presenti nei vari angoli del globo. Si tratta infatti di un mercato in grado di svilupparsi ben oltre i confini amministrativi dello Stato prescelto, e di raggiungere gli Stati confinanti della regione dei Balcani”, dichiara il Presidente Costamagna, che il Primo Giugno sarà a Tirana per condurre la cerimonia con inizio alle ore 17 e destinata a proseguire accompagnando tutti i presenti – cittadini e autorità – al rinfresco dell’ora di cena.

“L’Albania si sta caratterizzando per uno sviluppo di edilizia e infrastrutture paragonabile a quello dell’Italia del boom economico. Uno sviluppo verticale che rende fondamentale l’adozione di tecnologie per la sicurezza, l’automazione e il risparmio energetico. La filiale che inauguriamo vuole essere, nella nostra filosofia, non solo una vetrina ma anche un luogo di incontro per organizzare eventi B2B e per comunicare con la nostra clientela, con le Istituzioni e con il territorio in generale”. Proprio per questo ” abbiamo scelto il primo Giugno per il nostro giorno inaugurale, per meglio onorare la festa della Repubblica italiana sinonimo di una rinascita delle intelligenze e delle eccellenze esattamente come avvenne 70 anni fa”.

Il mese di giugno segna anche il raddoppio dei collegamenti aerei low cost diretti fra Cuneo Levaldigi e Tirana, da due a quattro alla settimana, “e questo è un altro segnale che intendiamo comunicare al pubblico, alla nostra clientela e al mondo imprenditoriale piemontese in generale. Racconigi, il nostro quartier generale, è distante pochi chilometri dall’aeroporto di Cuneo, e allo stesso modo, una volta atterrati allo scalo aeroportuale di Tirana, bastano pochi chilometri per raggiungere la nostra filiale alle porte di Tirana. In tutto, poco più di due ore separano Racconigi da Tirana, il che più semplicemente significa che l’Albania è diventata un mercato di prossimità all’Italia e al Piemonte. L’invito che pertanto mi sento di rivolgere a tanti amici e colleghi imprenditori, è quello di provarci, perché sfidare la crisi significa anzitutto esplorare mercati del tutto nuovi e in espansione proprio a portata di volo… e di click”.

Dieci bandiere che, nell’invito indirizzato alle autorità pubbliche italiane e albanesi presenti a Tirana e in Albania, assumono le fattezze di altettanti palloni da calcio, “perché è il nostro messaggio di andare a segno sui nuovi mercati, con una sana filosofia calcistica alla quale mi sono sempre ispirato fin da ragazzo – conclude Costamagna – e alla quale intendiamo ispirare le attività della nostea filiale, aperta al business inteso anche come benessere sociale oltre che economico”.

Share: