L’intervista con l’avvocato Jordan Daci, candidato per L’Obusman (Avvocato del Popolo) nella...

L’intervista con l’avvocato Jordan Daci, candidato per L’Obusman (Avvocato del Popolo) nella Repubblica d’Albania.

0

Artur Nura: Un caro saluto da parte della Radio Radicale che propone nella rubrica “Albania Italianofona” una intervista con Prof.As.Dr . Jordan Daci. Vi ringraziamo di aver accettatto l’intervista.

Jordan Daci: Ricambio i ringraziamenti e sono fiero di essere parte di questo emisssione radiofonica .

Primo di tutto, vorrei ringraziare Governo Italiano che ha un enorme contributo per quando riguarda la mia formazione universitaria e non solo. Dico cosi, perché miei studi magistrali gli l’ho eseguiti in legge presso l’Università degli Studi di Bologna. Questo è stato possibile grazie ad una borsa di studio finanziato parzialemente dal Governo Italiano e parzialmente dal Ue.

L’Italia è un paese strategico per l’Albania ed ha dato un contributo importante per la formazione della nuova élite politico e non solo albanese. Dobbiamo sottolineare che in questi anni di transizione politica, tanti giovani albanesi hanno studiati in Italia ed oggi hanno u ruolo di primo piano in diversi settori. La cooperazione tra l’Italia e l’Albania è forte ed molto importante con impatti importanti nella Regione.

Artur Nura: Intanto non ho fatto la domanda perché l’avvocato e’ sempre pronto a far ascoltare le cose che servono. Intanto facciamo questa intervista perche’ lei si e’ candidato ufficialmente per l’oncarica instituzionale L’Obsuman Albanese (l’Avvocato del Popolo).

Jordan Daci: Si è vero! Una decisione importantissima che l’ho presso poco fa. Sono diversi ragioni che mi hanno portato alla decisione, però prevale il fatto che ho una esperienza ampia accademica e instituzionale sul campo dei diritti umani. L’ Albania ha una breve storia e diciamo ha pocchi professionisti sul campo dei Diritti Umani e questa e dovuto dalla sua storia instituzionale, politica e Forma di Stato.

Le mie esperienze sul campo iniziano con gli studi universitari fatti presso l’Università degli studi di Tirana nella Facoltà di Giurisprudenza per continuare poi studi Magistale sempre nel campo dei Diritti Umani presso l’Università di Bologna e fin’oogi che posiedo il titolo accademico Professore Associato in giurisprudenza.

Artur Nura: Se parliamo della tua candidatura ufficiale cosa presenteresti per far convincere chi ha il diritto di voto o ha la competenza di dicidere, poi perché dovresti essere scelto te tra le altre candidature?

Jordan Daci: Io sono fortuanto in qualche senso perché ho scelto di candidare in un momento epico per l’Albania dopo aver passato con successo la riforma di giustizia. Mi sembra che in questo momento l’Albania dovra’ dare dei segnali forti ed essere determinata per rispetare gli standart ed i criteri necessari per l’integrazione Europea.

Da questo punto di vista, ho scelto di candidare come un professionista, fuori dalle proposte politico e cosi ci sono le garanzie per rappresentare in modo giusto l’instituziome. Questa caratteristica da più valore all’istituzione dell’Avvocato del Popolo se sarò io il candidato scelto dal Parlamento Albanese.

Secondo mio parere il consenso tra i partiti politici in Albania per la legge di Riforma in Giustizia dovrà continuare anche negli altri campi che sono importanti per la panoramica istituzionale del Paese. L’Avvocato del Popolo è una instituzione molto importante di garanzia per l’esecuzione e la tutela dei Diritti Umani.

Artur Nura: Lei è un docente universitario dei Diritti Umani. Quale sarebbe la priorità se parliamo dei Diritti in una società in via di sviluppo? L’ Albania secondo gli indizi è un paese con una democrazia fragile e in questi condizioni, l’incarica dell’Avvocato del Popolo deve essere considerato una vera sfida. Ho letto che Lei ha preparato una strategia come tu guardi l’istituzione dell’Avvocato del Popolo. Quali sono punti cruciale della tua strategia?

Jordan Daci: L’Avvocato del Popolo non puo avere eccezioni per quanto riguarda ai Diritti Umani. Tutti i Diritti Umani sono importanti per l’Avvocato del Popolo. Comunque saranno alcune priorità per quanto riguarda le misure che saranno presse in fretta. Secondo me in un paese democratico come l’Albania che è un paeso del Stato del Diritto, i diritti civili e politici non possono essere violentati per nessuna ragione. Per quando riguarda alle prioerita, se sarò scelto come l’Avvocato del Popolo saranno le garanzie per la tutela dei diritti economici, sociali e culturali.

Artur Nura: Parliamo di concreto: sempre preferisco di parlare dello Stato del Diritto come uno istrumento europeo che garsntisce una politica efficiente, invece il nostro Primo Ministro appena fatto il giuramento e tuttora non parla altro che dello Stato Legale?

Jordan Daci: A mio parere non si tratta di una definizione sbagliata da parte del Primo Ministro, soltanto che la gente non potra fare la differenza. Le nozioni Stato del diritto e Stato Legale, sono complicati e solo le persone specializzate sul campo possono fare le diferenze e le comparazioni.

Per esempio se noi usiamo il termine Rule of Law da l’inglese molto spesso i traduttori che non sono legali ed professionisti lo traducono come il diritto di legge oppure lo Stato Legale. Ma comunque l’Albania secondo la nostra Costituzione anche la Convezione dei Diritti Umani Europei, noi per definizione siamo uno Stato del Diritto e per questo nessuno non ha dei dubbi.

Artur Nura: Intanto avvocato, se lei sarà eletto come Avvocato del Popolo, sono diversi gruppi sociale che hanno bisogno di attenzione immediata. Quali secondo Lei hanno bisogni emergenti?!

Jordan Daci: Ci sono diversi gruppi sociali che soffrono con condizioni non favorevoli per quanto riguarda la tutela dei Diritti Umani ma non solo, anche delle condizioni economici. Una priorità secondo me sono i detenuti nelle carceri sopratutto per il fstto che ancora oggi si registrano eccesi della violenza quasi come meccanismi proprii della tortura. L’Avvocato del Popolo è il massimo instituzione che fa le battaglie legali contro gli eccessi della violenza e per non parlare poi per i propri casi di tortura.

Secondo me, ma anche la Costituzione e le convenzioni internazionali accettate e stipulate dal’Albania, la tortuta e inaccettabile pero servono le garanzie istituzionali che proibiscono l’applicazione contro i detenuti e meglio dell’Avvocato del Popolo nessuno è in grado di fermare ogni tipo di violazione fisica e forma di tortura. Per me questo è una priorità assoluta.

Artur Nura: Se vogliamo dei diritti economici, io credo che si dovrebbe fare molto lavoro sopratutto per le famiglie povere che sono ai limiti della sopravvivenza. Non sono poche le famiglie con gravi problemi economici e sociali, si o no?!

Jordan Daci: Si! Questo è vero e sarà una ampia campagnia da parte mia non solo per le famiglie e persone con pessimi condizioni economici, ma per tutti i gruppi sociali che dovrano avere il diritto dell’ accesso piu facile nelle priorità della istituzione dell’Avvocato del Popolo. A mio parere la cosa da fare prima di tutto e di facilitare l’accesso dei gruppi negli impegni istituzionali dell’Avvoccato del Popolo. Cioè , il burocratismo deve finire e noi dobbiamo preuccuparsi diu più nel contesto e non nella forma.

Artur Nura: Se parliamo di priorità, comunque ci saranno delle priorità. Sicuramente tutti dovranno essere considerati allo stesso modo, però ci sono priorità secondo le situazioni. Per esempio tra il diritto della lingua e il diritto della vita, la seconda è un diritto universale ed assoluta. Come farà a scegliere le priorità?

Jordan Daci: Il diritto della lingua per quando riguarda per le minoranze nazionali nel nostro paese non è stato mai un problema. Comunque per forza saro l’avvocato che rapresenta questo gruppo e che possiamo riforzare la loro pozicione sul campo dei Diritti Umani.

Artur Nura: Secondo me il diritto delle proprietà per quanto mi pare è un caso complicato. Lei come la vede?

Jordan Daci: Il diritto di proprietà ma anche altri diritti economici non sono molti semplici ad essere applicati, perché non basta solo la volontà di godere questi diritti ma bisogna avere anche delle risorse finanziare per applicarli in modo giusto. Noi siamo coscienti che il bilacio del nostro stato non è enorme e che possa avere una copertura adeguata per tutte le necessità.

Comunque secondo me, l’Aavvocato del Popolo non puo essere soltanto l’opposizione del l’ amministrazione ma deve essere un partner, perché l’Avvocato del Popolo e il Governo sono parte dello stesso Stato e devono lavorare secondo il principio check e ballance.

Rispettare le legge dello Stato questa sarà la mia priorità ma anche fare nuove proposte di leggifare in coerenza con il tempo nel campo dei Diritti Umani. Io farò di tutto di rafforzare e ridimensionare le relazioni istituzionali con l’amministrazione e in modo speciale con il Parlamento.

Artur Nura: Ha delle critiche nei confronti dell’uscente Avvocato del Popolo?

Jordan Daci: Non ho critiche personali, ma mi riferisco delle critiche nei rapporti di Transparency International ma anche dal Nostro Alto Controllo dello Stato (KLSH).

Artur Nura: L’ultimo campo che sicuramente ha attenzione internazionale sono i diritti della comunità omossesuali. Quale è la sua ottica previsto anche nella tua strategia?

Jordan Daci: Mi aspettavo questa domanda. Essendo un docente universitario professore dei Diritti Umani ho scritto tanto per quanto riguarda la discriminazione degli omosessuali . Posso dire che nello Stato Albanese la dicriminazione non è permesso dalla legge, dalla Costituzione. Ma per quanto riguarda per altre cause di questo comunità come l’Avvocato del Popolo sarò la persona che mi impegnerò per rispettare le leggi nazionali e le conenzioni internazionali.

Artur Nura: La legge sia rispettata ovunque, comunque questo gruppo non viene rispettata purtroppo neanche in italia, e parlare dell’Albania che una società …?

Jordan Daci: Al mio pare fin’ desso questo gruppo in Albania non soffre nessun altra cosa trane la discriminazione. Se possiamo parlare per il montrimonio è una faccenda che l’Avvocato del Popolo non gli potra dare soluzioni. Anche la Corte dei Diritti Umani di Strasburgo non ha una pozicione su questa faccenda e l’Albania non ha neanche una soluzione legale. Cosi noi, non possiamo parlare per le cose che in questo momento la legge e la Cosituzione non provede niente.

Artur Nura: Visto che ascolteremo anche l’avvocato Totozani come un candidate per l’Avvocato del Popolo. Cosa faresti in modo differente dal Totozani?

Jordan Daci: Ci sono varie cose che gli l’ho scritti nel mia strategia che include diversi azioni che devo prendere per un periodo determinato ma anche per tutto il mandato. Uno dei primi azioni sara’ l’organizzazione dello staff, perché secondo diversi controlli dallo stato (KLSH) mancano diversi membri dello staff per fare il dovere (oppure eseguire la missione che c’è l’ha l’Avvocato del Popolo). Per di piu lo Staff ha bisogno di un sviluppo di capacità umane ma anche di diversificare un po’ la composizione dello Staff. Secondo me anche il Cabinet dell’Avvocato del Popolo deve essere ricomposto, perché adesso secondo le informazioni che possiedo decidono solo tre persone e questo è un numero insufficiente.

Artur Nura: Come soltanto 3 (tre) persone?! Quando io ho visitato Totozani ho visto tantissime persone!

Jordan Daci: Ma il cabineto è diverso dallo Staff civile, il cabinetto è quello che lavora direttamente con l’Avvocato del Popolo.

Artur Nura: Secondo la legge quante persone dovrebberono essere?

Jordan Daci: Nella legge non si descrive il numero essato, ma e’ l’Avvocato che fa la struttura. All’inizio sono state sei persone, tra quelli sono state due o tre consiglieri per le relazioni con i meadia, però secondo me, ne basta una persona perché il focus del l’Avvocato del Popolo non sarebbero i meadia ma il contenuto e non la forma.

Secondo me, l’Avvocato del Popolo deve riforzare le relazioni con il Parlamento e l’aministrazione ed fare un lavoro piu qualitativa. Secondo me le raccomandazioni del l’Avvocato del Popolo non sono state rispettate e questo e dovuto per la mancanza del qualità, e per questo dobbiamo usare le risorse della Corte dei Diritti Umani della nostra Corte Costituzionale ect., anche le relazioni con la società civile devono essere rinforzate.

Ironicamente il nostro Avvocato del Popolo è diventato un po’ come un associazione, ma nello stesso tempo non ha le relazioni come si debbano essere con la società civile e questi sono informazioni che si possono trovare nei rapporti indipendenti e anche internazionali. Dobbiamo avere di meno burocrazia e di piu lavoro.

Artur Nura: Essa almeno per questi anni che e stato in ufficio si ricorda oramai diciamo di uno studio molto serio per realizzare un minimo di vita in Albania che è uno studio che è mancato da molti anni poiché non c’e stato la volonta politica. Come lo considera?

Jordan Daci: Secodo le mie informazioni questo è stato affatto un tipo di studio per quanto riguarda questa faccenda. C’è ancora molto da fare! Per di più secondo me ci sono molte faccende da rivedere dall’Acvocato del Popolo.

Artur Nura: Cioè, i diritti dei detenuti, i diritti della comunità omosessuali?

Jordan Daci: Non soltanto i diritti dei omosessuali, perché da sempre è questo gruppo che prende tutto l’attenzione, e secondo me questo è un gruppo uguale con gli altri gruppi della nostra societa e non possiamo fare distinzioni. Quando diciamo antidiscriminazione dovra’ essere rispettata anche per quando riguarda i servizi dell’Avvocato del Poopolo.

L’Avvocato del Popolo deve fare un lavoro intensivo per quanto riguarda le iniziative legale e a proporrere anche di partecipare nell’adozione dei leggi dal nosro Parlamento che fino adesso non è stato esercito come si deve.

Per esempio il precedente l’Avvocato del Popolo ha fatto centotrenta proposte ed il “attuale” l’Avvocato del Popolo ha proposto pochissimo in rispetto con il precedente. Dopo i emendamenti che hanno fatto nella nosta Costituzione l’Avvocato è uno dei soggetti che potra fare iniziative costituzionalib senza avere una ragione come sia stato prima, ed secondo me questo è uno strumento che li darà all’Avvocato un voce importante istituzionale e non solo.

Artur Nura: L’ultima domanda: Ti se già messo in azione per negoziare con gli attori politici, dunque con i deputati, partiti politici pur non essendo un strumento politico?

Jordan Daci: Io sono una persona pubblica che uso spesso anche i meadia, la gente mi conosce e comunque io ho diversi relazioni personali con diversi deputati, pero questo è una faccenda instituzionale. Il lobbying è basato sulla mia esperienza, sulla mia integrità professionale e personale, sui le mie pubblicazioni che ho fatto come docente universitario.

Artur Nura: La ringrazio e sicuramente vi auguro: in bocca lupo

Jordan Daci: Vi ringrazio! Crepi! Sono veramente contento di avere avuto questa possibilità di parlare specialmente con il Popolo Italiano. Buon Natale per tutti gli ascoltatori.

Share:
Reklama juaj

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY